Termini di ricerca popolari

Caffè Dallmayr

Uno spiccato senso dell’eccellenza

Amato da generazioni

La nostra passione per il caffè si è accesa più di 80 anni fa
. E rimane invariata ancora oggi.

In Germania il caffè Dallmayr è il riferimento
gustativo di generazioni di consumatori e rientra da molto tempo
tra i marchi più amati e famosi.

Nel negozio di specialità gastronomiche di Monaco il caffè viene ancora esposto in
vasi di porcellana e pesato
su antiche bilance a due piatti. Un’esperienza!

Dallmayr capsa

Il segreto del carattere inconfondibile del caffè Dallmayr sta già nel caffè greggio.

Utilizziamo i raccolti più raffinati provenienti da altitudini elevate nelle migliori aree di coltivazione del mondo. I nostri più importanti Paesi di origine sono Etiopia, Papua Nuova Guinea, Colombia e Brasile.

Quali tipi di caffè esistono?

Dal nobile al robusto

Tra i molti tipi diversi di caffè, due giocano un ruolo fondamentale: Arabica (coffea arabica) e Robusta (coffea canephora). Queste varietà coprono il 98 percento del caffè greggio prodotto in tutto il mondo.

Sotto l’aspetto del gusto, la più pregiata tra le due è l’Arabica, che viene coltivata ad altitudini fino a 2.200 m e raccolta con un dispendioso lavoro manuale.

Più in alto cresce il caffè, più è bassa la temperatura media annua, cosicché le bacche del caffè maturano più lentamente. In questo modo hanno più tempo per sviluppare gusto, aroma e una fine acidità.

Arabica

Arabica

Nome botanico
Coffea arabica
Origine
Etiopia
Altitudine
800 - 2200 m
Temperatura
15 - 24 °C
Forma
Ovale, piatta, con taglio a S
Aroma
Nobile, fine, fresco, fruttato
Caffeina
0,9-1,4%
Robusta

Robusta

Nome botanico
Coffea canephora
Origine
Congo
Altitudine
0 - 800 m
Temperatura
Intorno ai 26 °C
Forma
Piccolo, tondeggiante, con taglio dritto
Aroma
Fumoso, speziato, terroso, legnoso
Caffeina
1,8-4,0%
Spettro aromatico del caffè
Acidità
Aroma
Corpo

Una degustazione da veri esperti.

L’impressione complessiva di un caffè deriva alla combinazione di aroma, corpo e acidità.

L’aroma viene percepito attraverso l’olfatto (il naso) e il gusto (la lingua). Mentre il naso è in grado di distinguere infinite sfumature, la lingua si limita a cogliere il dolce, l’acido, il salato, l’amaro e l’umami.

Il corpo, chiamato anche pienezza, è l’impressione che il caffè lascia in bocca. Per avere un’idea, basta che immaginiate la differenza percepita in bocca tra l’acqua e il latte.

L’acidità in questo caso non ha niente a che vedere con il normale concetto di "acido", ma descrive la qualità fruttata e frizzante del caffè, apprezzata soprattutto nell’Arabica.

Il nostro sito web fa uso di cookies. Per ulteriori informazioni fare qui. Facendo clic su Accetto si acconsente all’utilizzo dei cookies.