Termini di ricerca popolari

Benvenuti al
ristorante Alois

Dallmayr Fine Dining

Fine dining di massimo livello
in un'atmosfera rilassata.

L’Alois si pone come moderno ristorante fine dining con una cucina leggera, attuale e orientata al prodotto, presentata in un’atmosfera disinvolta. Piacere rilassato in un ambiente che coniuga calmo disimpegno con la soddisfazione delle massime aspettative.


Al primo piano dell’edificio la direttrice del ristorante Barbara Englbrecht e il suo team accolgono gli ospiti, che si apprestano a vivere una serata di altissima arte culinaria.

Dall’eccellente assortimento della cantina del negozio di specialità gastronomiche provengono inoltre gli straordinari vini consigliati da Julien Morlat. Il sommelier orienta i clienti tra oltre 800 proposte, e con grande sicurezza stilistica provvede a donare momenti di rinnovata sorpresa che rendono speciale l’esperienza all’Alois.

Chef Christoph Kunz

"Il mio obiettivo è presentare nei miei piatti prodotti di qualità in composizioni tali da destare nel cliente il bisogno di un ulteriore assaggio"

spiega lo chef Christoph Kunz.

Il giovane chef porta con sé esperienze maturate nelle migliori cucine d’Europa. Per citarne alcune, lo chef trentaduenne dell’Alois ha lavorato ad esempio ai fornelli di Alain Ducasse a Parigi e nei ristoranti 3* di Joachim Wissler e Andreas Caminada, e da ultimo come sous-chef con Diethard Urbansky (2*). In qualità di chef, Kunz può esprimere tutta la sua creatività nel ristorante Alois. Il suo stile di cucina è tanto leggero quanto accessibile, sempre ai massimi livelli di qualità.

Al fine dining Alois di Dallmayr è presente un tavolo per "giovani gourmet". I buongustai con meno di 30 anni hanno la possibilità, previa prenotazione telefonica, di gustare un menu di quattro portate inclusivo di aperitivo, vini in abbinamento, acqua e caffè a un prezzo molto interessante.

Un interior design
che integra il passato di Dallmayr

Grazie a una grande sensibilità per lo spazio e attenzione ai dettagli, l’ambiente moderno dell’Alois si integra piacevolmente nei locali del negozio di specialità gastronomiche. Ci sono ad esempio citazioni tipiche dell’epoca coloniale (in stile chinoiserie), tradotte in chiave attuale. Questi elementi di design creano al contempo un rimando al negozio al piano terra, ad esempio nei vasi per il tè e il caffè realizzati in porcellana di Nymphenburg e dipinti a mano. L’Alois dispone di due sale, collegate tra loro, con 13 tavoli e 30 posti a sedere.

Eventi

Il vostro evento al ristorante Alois

 

Il nostro sito web fa uso di cookies. Per ulteriori informazioni fare qui. Facendo clic su Accetto si acconsente all’utilizzo dei cookies.